Key Finder o Pet Tracker Circuit

Key Finder o Pet Tracker Circuit

Animali domestici e bambini (sotto i 4 anni) hanno una cosa in comune, sono curiosi per natura e amano avventurarsi in zone sconosciute finendo in una sorta di disordine o guai. Le apparecchiature di localizzazione per animali domestici o bambini che sono abbastanza simili a un circuito di ricerca delle chiavi sono state progettate specificamente per risolvere questo problema, qui impariamo come funzionano e come costruirne uno a casa. L'idea è stata richiesta dal Sig. Akmar.

Key Finder utilizzando moduli RF a 433 MHz

grazie per la pubblicazione Questo articolo ..:) Mi piace veramente.



Per tua informazione, voglio costruire un cercatore di oggetti (es: cercatore di chiavi) simile a questo circuito e lo modifico un po 'cantando moduli RF 433MHz..l'idea è quando il ricevitore riceve il segnale dal trasmettitore, può produrre suono se rileva l'oggetto ..



se possibile posso sostituire il carico con un buzzer? grazie e spero che tu possa aiutarmi con questo.
Akmar

Il design

L'applicazione richiesta di un keyfinder è simile a ciò che normalmente facciamo quando uno dei nostri telefoni cellulari diventa irrintracciabile nella nostra casa, quindi ricorriamo a chiamarlo tramite un altro telefono in modo che squilli e identifichi la sua posizione.



Tuttavia, quando si tratta di un altro elemento altrettanto importante come un tasto che non ha una funzione di chiamata per rispondere, localizzarlo diventa estremamente difficile e frustrante.

Un semplice rimedio a questo potrebbe essere quello di collegare un qualche tipo di dispositivo wireless al portachiavi in ​​modo che ogni volta che si verifica uno smarrimento dell'oggetto, il proprietario sia in grado di trovarlo rapidamente collegandolo tramite un ricevitore trasmittente corrispondente.

Il microtelefono trasmette la frequenza corrispondente costringendo il ricevitore della chiave collegato a emettere un segnale acustico o produrre il suono programmato per identificarsi.



Il concetto di cui sopra può essere applicato anche a scopo di tracciamento o monitoraggio, ad esempio su animali domestici o bambini piccoli. Qui il dispositivo di trasmissione potrebbe essere collegato al membro in modo che ogni volta che il membro tende a spostarsi da una premessa sicura predeterminata, il proprietario o il genitore viene immediatamente avvisato tramite un allarme su un dispositivo di ricezione tascabile o vicino

Mantenere un costante controllo su questi elementi potrebbe non essere sempre fattibile per tutti e quindi il ricorso a qualche tipo di dispositivo hi-fi diventa un'alternativa preferita.

Di seguito vediamo due diagrammi che possono essere provati per il cercatore o localizzatore di animali domestici proposto e anche per monitorare e limitare i bambini nei parchi o nella costruzione di locali sicuri.

Il cuore dei circuiti sono i moduli RF standard da 315 MHz forniti in pacchetti compatibili come Tx / encoder e Rx / decoder.

Il primo diagramma mostra un Tx (trasmettitore) e il suo modulo encoder. L'HT12E è il chip dell'encoder mentre il chip piccolo superiore è il trasmettitore RF.

Il circuito del trasmettitore (Tx)

La funzione del chip Tx è quella di generare i segnali portanti a 315 MHz e di modulare con i dati digitali o analogici applicati tramite i relativi pinout.

Questi dati devono prima passare attraverso una fase di elaborazione al fine di rendere i dati riconoscibili al chip Tx. L'ingresso digitale o analogico potrebbe provenire da una sorgente esterna come un PC USB, un dispositivo sensore o semplicemente da un oscillatore come qui utilizzato.

I dati vengono inviati a uno degli ingressi dell'encoder (poiché abbiamo quattro ingressi / uscite per questo modello, possiamo scegliere uno qualsiasi di questi per le azioni previste).

Il diagramma mostra che D0 viene utilizzato come input per il feed di dati, il feed di dati qui non è altro che un normale oscillatore a onda quadra che utilizza un circuito oscillatore transistorizzato standard costituito da Q1, Q2 e le parti associate.

La frequenza dall'astabile commuta costantemente l'encoder che a sua volta elabora questo segnale e lo invia all'ingresso dati del Tx.

Tx ora si assicura che questi dati viaggino sui 315 MHz trasportati e vengano trasmessi nell'atmosfera per consentire al modulo Rx nelle vicinanze di catturare e rielaborare questi segnali nelle informazioni di tracciamento richieste.

Una frequenza oscillante viene utilizzata come trigger invece di una commutazione fissa per ridurre al minimo il consumo di corrente dell'unità Tx e garantire una durata della batteria molto più lunga.

La batteria qui potrebbe essere una piccola cella a bottone da 3 V, l'intero circuito potrebbe essere costruito utilizzando SMD per rendere la configurazione il più piccola possibile.

Schema del trasmettitore

Il sistema di cui sopra sarebbe piuttosto incompleto se non fosse completato da un circuito Rx (ricevitore). Il circuito seguente evidenzia il sistema ricevitore che funziona esattamente allo stesso modo della sua controparte Tx ma in modo opposto.

Qui, il chip Rx è posizionato per catturare i dati inviati dal modulo Tx. I dati acquisiti sono mescolati con le onde portanti a 315 MHz e sono in una forma codificata, quindi devono essere sottoposti a una rielaborazione, che viene eseguita dal chip HT12D tramite il suo pin14 (alimentazione dati).

Il circuito del ricevitore (Rx)

Il segnale elaborato viene anticipato attraverso il pin di uscita pertinente del decodificatore e terminato per produrre un segnale logico alto o basso o secondo il contenuto dei dati originali.

Nel discusso pet finder / tracker o nel circuito key finder abbiamo usato D0 come pin I / O per entrambi i moduli, quindi nel seguente modulo Rx troviamo D0 collegato con uno stadio driver buzzer transistor esterno.

L'uscita a onda quadra elaborata su D0 viene ora utilizzata per l'attivazione del primo transistor BC557, che risponde a questi segnali rimanendo continuamente ON grazie all'inclusione del resistore di base da 330 ohm e del condensatore di filtro da 4.7uF componenti stabilizzanti.

Fintanto che il primo PNP rimane ON, il secondo PNP non si attiva e rimane spento, ma solo per il tempo in cui il modulo Tx si trova nel raggio di trasmissione.

Una volta che il modulo Tx che può essere fissato sul bambino o l'animale domestico esce dalla zona sicura predeterminata, il modulo RX viene inibito dai segnali. Quando ciò accade, il secondo PNP ha la possibilità di attivarsi attivando il cicalino collegato.

Il suono dell'allarme avvisa immediatamente il proprietario o il genitore della situazione.

Schema del ricevitore

Per utilizzare il circuito di cui sopra come cercatore di chiavi, sarà necessario rimuovere il lato destro del BC557 e sostituire il cicalino con la resistenza del collettore mostrata del BC557 sinistro.

Anche il circuito Tx ora avrà bisogno di un interruttore per la commutazione e il rilevamento richiesti di un ronzio dal circuito chiave collegato Rx sopra.




Precedente: Guida all'acquisto di componenti elettronici per nuovi hobbisti Avanti: 2 utili circuiti per stazioni di saldatura a risparmio energetico